Nikhil Ramburn e Sat Bir Singh Khalsa, Ph.D.

Secondo recenti sondaggi nazionali, nella nostra giovinezza c’è attualmente un grande e crescente carico di disturbi psicologici come depressione, ansia e abuso di sostanze che è quasi universale. Inoltre, una percentuale significativa di giovani è obesa e a rischio di malattie dello stile di vita come il diabete di tipo 2. Inoltre, problemi comportamentali come inattività fisica, bullismo e abbandono scolastico stanno diventando comuni. I fattori chiave che contribuiscono a questi problemi sono l’incapacità dei giovani di far fronte allo stress cronico della società moderna e la mancanza di consapevolezza del corpo mente. Sfortunatamente, il focus del nostro sistema scolastico è stato esclusivamente sul rendimento scolastico e sulla preparazione dei bambini ad avere successo nel mercato del lavoro degli adulti, e ha essenzialmente ignorato l’insegnamento di abilità vitali come la regolazione dello stress e delle emozioni che rappresenterebbero un’educazione dell’intero bambino .

Lo yoga include pratiche progettate per calmare il sistema nervoso ed è ideale per alleviare i fattori di stress affrontati dagli studenti. Rappresenta un’abilità permanente che può essere appresa e applicata in un breve periodo di tempo. Inoltre, lo yoga promuove la consapevolezza mente-corpo che può portare a cambiamenti positivi sostenibili e a lungo termine nel comportamento. È quindi logico e probabile che gli interventi di yoga a scuola possano avere un impatto preventivo, prendendo di mira i fattori di rischio precoci per disturbi fisici e psicologici e comportamenti negativi.

Sorprendentemente, l’implementazione di programmi di yoga di base nelle scuole pubbliche da parte sia degli individui che dello yoga formale nelle organizzazioni scolastiche che offrono programmi di yoga specifici per la scuola è diventata effettivamente un movimento. In un articolo recentemente accettato per la pubblicazione sulla rivista Advances in Mind-Body Medicine (School-Based Yoga Programs in the United States: A Survey by Butzer B, Ebert M, Telles S e Khalsa SBS), un’indagine su questi yoga in sono stati condotti programmi scolastici negli Stati Uniti. Lo studio ha identificato e caratterizzato 36 programmi, che hanno offerto yoga in oltre 940 scuole e hanno formato formalmente oltre 5.000 istruttori nei loro curricula. Per essere incluso nell’analisi di questo studio, lo yoga nei programmi scolastici doveva includere posizioni ed esercizi fisici yoga e/o pratiche di respirazione yogica, ma praticamente tutti includevano anche tecniche di rilassamento e pratiche di meditazione/consapevolezza. Lo studio ha analizzato l’ambito di lavoro di ciascun programma, le caratteristiche del curriculum, la certificazione degli insegnanti e i requisiti di formazione, il modello di attuazione, la modalità operativa e la regione geografica primaria.

Tutti i programmi sono stati progettati per essere laici e insegnare valori universali o abilità di vita, il che li rende adatti alle scuole pubbliche. La maggior parte dei programmi includeva anche aspetti oltre il fisico incorporando l’etica o la filosofia nelle loro lezioni. Diverse attività aggiuntive sono state incluse anche in alcuni di questi programmi. Giochi, canzoni, diario, artigianato ed esercizi di team building che in genere non sarebbero considerati yoga di per sé sono strumenti di apprendimento ausiliari comuni che sono stati intrecciati perfettamente nelle lezioni di yoga. L’inclusione di quelle componenti non tradizionali permette di integrare la programmazione yoga con i valori scolastici e sociali ei pochi programmi di apprendimento sociale ed emotivo già esistenti. Riconoscendo la necessità di questa componente sociale ed emotiva, la Collaborative for Academic, Social and Emotional Learning (CASEL) ha promosso l’inclusione dell’apprendimento sociale ed emotivo nelle scuole. Sebbene la maggior parte dei programmi di yoga non abbia una relazione formale con il CASEL, molti degli obiettivi del programma sono allineati con le competenze principali di CASEL di migliorare l’autoconsapevolezza, l’autogestione, la consapevolezza sociale, le capacità relazionali e il processo decisionale responsabile degli studenti .

Mentre alcuni programmi si concentrano esclusivamente sulla programmazione scolastica, altri gestiscono anche i loro programmi di yoga presso organizzazioni di salute mentale, programmi per i giovani della comunità o organizzazioni giovanili della comunità a rischio. Il programma YOGA for Youth basato su Kundalini Yoga con sede a Los Angeles offre lezioni di yoga ai giovani urbani, fornendo loro strumenti per la scoperta di sé, la disciplina, il rispetto di sé e il coinvolgimento della comunità (vedi: http://www.yogaforyouth.org ) . Sin dal suo inizio nel 1993, YOGA for Youth ha servito oltre 16.000 giovani nella sola contea di Los Angeles. YOGA for Youth offre opportunità ai giovani di praticare yoga e relax nelle scuole, nelle strutture comunitarie, negli ospedali e nei centri di detenzione. I suoi programmi unici sono stati progettati per combattere una miriade di problemi che affliggono i nostri giovani di oggi, inclusi stress, rabbia, depressione, ansia, bassa autostima, scarsa concentrazione e obesità. Un recente studio di ricerca è stato condotto sui programmi YOGA per i giovani nelle scuole charter di Los Angeles, in cui sono stati rilevati notevoli miglioramenti nello stress, nella resilienza e nell’umore. Uno studio di ricerca in corso sta valutando i vantaggi di un programma YOGA per i giovani dopo la scuola nella Carolina del Nord.

Le strutture burocratiche tradizionali e l’incomprensione tra i genitori sulla natura secolare dello yoga hanno portato a una certa riluttanza nell’attuazione dello yoga nelle scuole. La ricerca futura dovrebbe esaminare le vie più efficaci e fattibili per fornire programmi di yoga nelle scuole date queste sfide uniche. Il movimento yoga nelle scuole è una contromisura appropriata per le sfide attuali nella salute e nel comportamento dei nostri giovani e dovrebbe portare a un miglioramento delle abilità sociali ed emotive, del comportamento in classe e del rendimento scolastico. C’è anche un bisogno critico di studi di ricerca per quantificare e documentare questi benefici al fine di fornire ai responsabili politici la giustificazione per supportare l’implementazione diffusa dello yoga nei nostri programmi scolastici.

Lascia un commento