Il Dr. Arjan Kaur Khalsa è un caro amico e chiropratico di Espanola, New York, nonché un istruttore di Kundalini Yoga certificato. Di recente è tornata da un viaggio in Costa d’Avorio, condividendo il Kundalini Yoga con le persone che ha incontrato. È fantastica e sono onorato di raccontarti la sua storia stimolante:

Sono passate due settimane dal mio viaggio in Costa d’Avorio (Costa d’Avorio), Africa. Questo è un posto che non lascia la mia anima facilmente.

Africa occidentale… cosa ci stavo facendo lì? In qualche modo la mano di Dio mi ha consegnato in questo posto, nonostante le mie proteste per la mancanza di denaro, tempo ed energia. Salendo sull’aereo, ho preso un respiro profondo e ho detto una piccola preghiera per portarmi lì e tornare sano e salvo. Quello era il mio intero obiettivo per questo viaggio perché non avevo idea di cosa mi stavo cacciando. Ma ecco il bellissimo lato positivo della mia incertezza…

Non appena sono atterrato, il mio cuore si è sciolto mentre i miei ospiti mi hanno aperto le braccia. Al risveglio la mattina dopo, facendo la mia Sadhana ascoltando il canto “Guru Ram Das” di Hari Rai Kaur, i suonatori di djembe iniziano la loro chiamata mattutina ai ballerini fuori. Ho avuto lacrime di gioia che mi rigavano il viso che non si sarebbero fermate per i successivi 30 minuti. La Costa d’Avorio mi ha ospitato ad ‘Akwaba’, che significa non solo ‘benvenuto’, ma ‘ti-accogliamo-con-amore-e-siamo-così-felici-che-sei-qui-condividendo -la-nostra-bella-terra’.

Avevamo intenzione di tenere lezioni diverse sere, ma nel corso della vita siamo rimasti nel flusso del nostro gruppo e abbiamo iniziato con una lezione, tenuta nel cortile di Maria con circa 15-20 persone. La melodia con “Ong Namo” è stata cantata in modo potente e chiaro da tutti gli uomini e dalle poche signore in abiti seduti sulle sedie, con le borse in grembo. Abbiamo parlato di come l’energia fluisce nei nostri corpi e di come il nostro Kundalini Yoga sia davvero volto a diventare più consapevoli di noi stessi e di ciò che ci circonda. Abbiamo fatto un po’ di Umanologia, parlando in particolare di alimenti per la salute e la guarigione e utilizzando piante e alimenti trovati nei mercati per curare problemi digestivi, mal di testa e febbri.

Ho trascorso 2 giorni facendo il mio lavoro di chiropratica nel Villaggio SOS, curando i caregiver e le persone del quartiere circostante. Questi erano i miei giorni preferiti in Costa d’Avorio. Madame Coulibaly (la caposala dell’orfanotrofio) aveva delle persone in fila per me da curare. Ho fatto il mio lavoro e poi li ho fatti sedere con Cedric, l’insegnante locale, per fare un po’ di yoga in poltrona per alleviare il mal di testa, l’affaticamento del collo e la tensione nella parte superiore della schiena. La nostra piccola “clinica” funzionava senza intoppi entro la fine della mattinata.

Non hanno facile accesso ai manuali di yoga scritti in francese e questo era necessario. Ho contattato Hari Charn Kaur del KRI per vedere se potessimo ottenere i manuali del KRI in francese da sostituire durante il mio viaggio. Un sincero “Grazie” ad Atma Singh dalla Francia per aver donato i manuali di Kundalini Yoga in francese! Cedric era così grato per i manuali e per l’opportunità di continuare la sua pratica senza dover tradurre materiale dall’inglese.

La mia preghiera è che noi, come comunità, continuiamo a raggiungere quei paesi che sono pronti per ciò che abbiamo da offrire e che possiamo espanderci nel nostro dare, prosperità e servizio per includere il mondo intero. La mia intenzione è aiutare ognuno di noi a ricordare e condividere la profonda saggezza dell’Africa, a ricordare la passione e l’amore che è l’Africa ea portare quel dono nel resto del mondo.

E ogni volta che sei pronto per unirti a noi nel nostro prossimo viaggio, mi piacerebbe condividere questa esperienza con te.

Con amore e preghiere, il dottor Arjan K Khalsa

 

Lascia un commento